In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

26 settembre 2019

Accordo tra CTT Nord e Comune di Lucca

Nasce una nuova collaborazione tra CTT Nord e Comune di Lucca per valorizzare e  promuovere, con il supporto dell'Ufficio Scolastico Provinciale, una serie di progetti rivolti agli studenti e alle studentesse delle scuole del territorio. Per la prima volta l'amministrazione contribuirà anche economicamente – con complessivi 2000 euro -  sostenendo così iniziative che si muovono nella direzione di far conoscere il funzionamento dei mezzi pubblici così da incentivare il loro utilizzo a vantaggio di un maggior rispetto dell'ambiente in cui viviamo.
Le iniziative per le scuole sono state presentate questa mattina, durante una conferenza stampa a Palazzo Orsetti, dall'assessore al Trasporto Pubblico Locale Gabriele Bove, da Simona Deghelli del CdA di CTT Nord,  dalla Dirigente dell’Ufficio Scolastico di Lucca Donatella Buonriposi, da Michela Vianelli per la Cooperativa Itinera, dal responsabile dell'Ufficio Comunicazione e Branding di CTT Nord Riccardo Nannipieri e da William Nauti, funzionario dell'Ufficio Cultura. Hanno partecipato all'appuntamento anche alcuni studenti dell'istituto “Giorgi” accompagnati dai docenti Marina Pisani e Giuliano Marcucci.

“Utilizzare gli autobus vuol dire meno automobili in circolazione sul territorio e quindi meno emissioni di Co2 – commenta l'assessore Gabriele Bove – Per contribuire anche con questo gesto alla tutela dell'ambiente dobbiamo diffondere la cultura dell'utilizzo dei mezzi pubblici e avvicinare sempre più questo servizio ai cittadini di tutte le età per far capire che è una valida alternativa all'automobile privata. Grazie alla Lam abbiamo collegamenti puntuali sul territorio e, se già da bambini impariamo ad utilizzarli e a capirne il valore anche in termini ambientali, sarà più facile utilizzarli anche nel futuro. La collaborazione con CTT Nord va proprio in questa direzione e per questo abbiamo deciso di contribuire economicamente ai progetti che negli anni si sono dimostrati validi e coinvolgenti per i ragazzi e le ragazze che frequentano le scuole. Sappiamo – conclude Bove – come i giovani siano in grado di farsi ambasciatori nelle proprie famiglie contribuendo così a promuovere e diffondere le buone pratiche anche nel mondo degli adulti”.

Commenta così Simona Deghelli, Consigliere di Amministrazione di CTT Nord: “Siamo lieti che il Comune di Lucca abbia deciso di aderire ai progetti messi in campo dall’Azienda di Trasporti con il supporto dell’Ufficio Scolastico.
L’adesione dell’Amministrazione Comunale cade, non a caso, in un momento in cui a livello mondiale le tematiche ambientali vengono portate all’attenzione proprio dai giovani e CTT Nord è orgogliosa di essere vicino ai ragazzi con progetti che stimolano ed incentivano la loro creatività con l’aiuto di professionisti, per fornire loro il giusto supporto tecnico ed al fine veicolare un messaggio importante: il bus è un “amico”, una risorsa pulita ed efficiente per vivere nel modo migliore la città e rispettare l’ambiente.Soprattutto il bus è il nostro miglior “social network”. Un luogo di incontro e di aggregazione che avvicina le persone di ogni età ponendole in contatto diretto tra loro e favorendo l’interscambio di valori e l’integrazione”.
Prosegue Deghelli: "Con i progetti di CTT Nord, specialmente con “Fermata d’autobus”, si pone attenzione all’Educazione alla legalità che rappresenta, in una società  sempre più complessa e contraddittoria, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona. Ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza e significa elaborare e diffondere tra gli studenti la cultura dei valori civili per educare ad una nozione profonda dei diritti e dei doveri. Per le scuole non si tratta soltanto di realizzare o aderire ad un progetto, ma di costruire un percorso educativo che investa tutta l’Istituzione scolastica e in particolare i docenti di tutte le aree disciplinari, che devono a questo scopo ricercare e valorizzare i contenuti, le metodologie e le forme di relazione e valutazione degli apprendimenti”.
“Quelli di CTT Nord sono progetti collaudati e da sempre si svolgono con una collaborazione proficua con l'Ufficio Scolastico Provinciale – aggiunge Donatella Buonriposi – Nel tempo abbiamo potuto registrare un riscontro importante da parte degli studenti e delle loro famiglie, per questo è importante continuare in questa direzione”.
“I progetti vedono la partecipazione attiva dei giovani e nel tempo abbiamo avuto ottimi risultati – commenta Marina Pisani della Coop. Itinera – Attraverso queste importanti iniziative abbiamo la possibilità di contribuire a insegnare agli studenti e alle studentesse come utilizzare correttamente i mezzi pubblici e il loro funzionamento”.

FERMATA D’AUTOBUS, è un progetto didattico realizzato da CTT Nord in collaborazione con la Coop. Itinera. Il progetto - rivolto alle scuole superiori delle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa - prevede la realizzazione di interventi di aula e percorsi sul territorio coordinate dalla presenza di operatori didattici esperti con l'obiettivo di fornire gli strumenti di base ai ragazzi per muoversi in autonomia e con consapevolezza con i mezzi pubblici nella loro città, sviluppare il senso civico dei giovani, stabilire una sorta di decalogo per usufruire dei mezzi pubblici nel pieno rispetto dell'altro, favorire a creare l'immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto alternativo per rendere la qualità della vita nelle nostre città più sostenibile, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione.
Il progetto Fermata d’autobus prevede che le informazioni acquisite durante la fase di aula siano verificate attraverso un’esperienza sul campo: una simulazione di viaggio in bus con l’applicazione delle modalità di comportamento identificate in gruppo e la compilazione di alcune schede di rilevazione dati per valutare alcuni aspetti della mobilità urbana: tipologia utenti servizio, criticità, modalità di comportamento, richieste utenza ecc.
AMICO BUS è una proposta didattica ideata da CTT Nord in collaborazione con la Coop. Itinera che da anni fa parte del pacchetto d'iniziative dell’azienda di trasporti nella città di Livorno. E’ un progetto di Educazione sostenibile, rivolto alle scuole primarie e secondarie di 1° grado, che ha come obiettivo principale quello di avvicinare i giovani studenti al mondo dei trasporti e renderli più consapevoli   dell'importanza dell'uso dei mezzi pubblici per la tutela dell'ambiente.
Gli operatori ed animatori didattici specializzati della Coop Itinera, attraverso attività didattiche in classe ed uscite sul territorio, forniscono strumenti di base, per muoversi in autonomia e  consapevolezza con i mezzi pubblici.
Gli incontri hanno l’obiettivo di sviluppare il senso civico dei bambini e dei ragazzi, futuri adulti cittadini;  stabilire una sorta di regole insieme ai bambini per usufruire dei mezzi pubblici nel pieno rispetto dell'altro; favorire l'immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione; promuovere l'idea del viaggio in bus come un viaggio in sicurezza e sottolineare il concetto di “bene pubblico” utile alla collettività.
Il progetto si conclude con un “concorso di idee”, un concorso di immagini fotografiche realizzate dai ragazzi volte a promuovere una vera e propria campagna pubblicitaria e sensibilizzare la cittadinanza all'uso del mezzo pubblico.
Anche quest’anno torna “PENSIERO DI NATALE” iniziativa di CTT Nord, all’ottavo anno di vita nella provincia di Lucca, che nel 2018 ha coinvolto circa 17.000 bambini di cui 5.500 proprio nella stessa provincia. L’iniziativa concorso è rivolta alle classi seconde e terze della scuola primaria che scrivono delle frasi sul Natale che poi vengono affisse a bordo del bus. A tutte le classi vengono poi consegnati dei biglietti omaggio per le uscite didattiche in bus e buoni sconto da spendere nei negozi coinvolti. Come lo scorso anno poi è previsto l'ingresso gratuito all'Orto Botanico per gli studenti che aderiscono al progetto e una dozzina di ingressi con visita guidata per le classi che saranno ritenute più significative dalla giuria.