In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

03 giugno 2021

Cronisti in classe

Nella bella cornice della Stazione Leopolda di Pisa, si è tenuta nella mattinata di oggi, la premiazione delle classi che hanno partecipato a "Cronisti in classe", il campionato di giornalismo organizzato dal quotidiano La Nazione al quale CTT Nord ha partecipato per la prima volta.
Tra febbraio e aprile i ragazzi, insieme ai loro docenti, hanno confezionato una intera pagina di giornale per ciascuna classe, pubblicata su La Nazione: veri e propri reportage a colpi di interviste, cronaca e indagini su temi di attualità tra cui quello della mobilità sostenibile.
La Vice Presidente di CTT Nord, Dott.ssa Ida Di Crosta, ha premiato la classe 2B dell’istituto comprensivo Da Vinci di Castelfranco di Sotto e la classe III A della scuola secondaria di I grado «A. da Morrona» di Terricciola, istituto comprensivo «Sandro Pertini» di Capannoli, consegnando ad alunni e insegnanti biglietti offerti dall’Azienda rispettivamente per le tratte Castelfranco di Sotto-Pontedera e Terricciola-Pontedera.
Durante la premiazione la Vice Presidente ha espresso parole di elogio all'iniziativa, sottolineando il buon lavoro degli alunni che hanno trattato un tema di stretta attualità quale appunto la mobilità sostenibile.
Nei prossimi giorni uscirà uno speciale su La Nazione che riporterà l'intervista - rilasciata dal Presidente di CTT Nord Filippo Di Rocca, in merito alla partecipazione dell'Azienda al concorso - che riportiamo di seguito:
“Gli italiani sono tradizionalmente affezionati all’uso di auto e scooter per muoversi in città, ma il futuro, anzi il presente ci impone la sfida per cambiare abitudini per il bene dell'ambiente e della nostra salute: studi scientifici molto recenti dimostrano che le Pm10, ovvero lo smog, siano state un vettore della diffusione del Covid e il contrasto all'emissione di gas serra è decisivo per salvare il pianeta". Filippo Di Rocca, presidente di Ctt Nord, l'azienda di trasporto pubblico locale delle province di Pisa, Lucca, Livorno e Massa Carrara, va dritto al cuore del problema: "Ambiente e salute - dice - sono pilastri di un patto generazionale e il campionato di giornalismo ideato da La Nazione è stata un’occasione per portare alla ribalta, anche nelle scuole, il tema del trasporto pubblico per promuovere una nuova cultura della mobilità. Personalmente ho molto apprezzato i lavori realizzati dalla 3A “Da Morrona” di Terricciola e dalla 2B “Da Vinci” di Castelfranco di Sotto e abbiamo deciso di premiare l’impegno di alunni e insegnanti con otto biglietti cadauno, utili per gli spostamenti in bus da e per Pontedera". Magari su bus a basso impatto ambientale, perché, osserva Di Rocca, "la politica europea dei trasporti e ora anche quella nazionale punta sulla mobilità pubblica 'pulita' come l'elettrico e le tecnologie che impiegano idrogeno su rotaia e su gomma: le amministrazioni pubbliche devono impiegare risorse e programmare, le aziende investire in ricerca/qualità". In un contesto che cambia, conclude Di Rocca, "i cittadini hanno un ruolo da protagonisti, collaborando per intercettare il cambiamento e i più giovani sono cruciali in queste trasformazioni, arrivederci alla prossima edizione del concorso”.